• Archivio della categoria "iniziativa di legge popolare" .

    creazione pagina dei comunicati stampa Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

    2 Aprile 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto


    raggruppo nella pagina “Comunicati Stampa” i vari comunicati stampa inviati. Possono essere usati come esempio per mandarli ai media che ciascuno di noi riesce a raggiungere. I più vecchi sono in basso, i più recenti in alto.

    ***********************************

    Comunicato stampa del 26-03-12

    http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/2012/03/26/comunicato-stampa-inviato-oggi-la-proposta-piu-dirompente/

    Comunicato stampa – La proposta più dirompente 26-03-12

    ***********************************

    Comunicato stampa del 21-03-12

    http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/2012/03/21/il-punto-della-situazione-in-3-settimane-125-citta-quasi-1000-membri-sul-gruppo-fb-una-citazione-su-lespresso-centinaia-di-firme-gia-raccolte-banchetti-anche-questo-fine-settimana/

    comunicato stampa 21-03-12 – Il Punto della situazione

    ***********************************

    Comunicato stampa del 25-02-12

    http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/2012/02/25/il-lunedi-27-febbraio-2012-inizia-ufficialmente-la-raccolta-firme-per-liniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-in-tutta-italia/

    Comunicato stampa del 25-02-2012 – Inizio raccolta firme

    *********************

    Comunicato stampa del 11-02-2012

    http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/2012/02/11/comunicato-stampa-deposito-della-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-alla-cancelleria-della-corte-di-cassazione-a-roma-lunedi-13-02-12/

    comunicato stampa dell’11-02-2012 – Lancio iniziativa

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    serata sulla Democrazia Diretta e sull’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia a Corsico: come è andata

    // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    bella serata il 30 marzo 2012, nella prima parte abbiamo realizzato La Parola ai Cittadini, nella seconda ho fatto la consueta presentazione sugli esempi di democrazia diretta che funzionano nel mondo. Ed alla fine grazie ai consiglieri presenti della lista civica Insieme per Corsico abbiamo anche iniziato la raccolta firme per l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia a Corsico (MI).

    Ecco alcune foto:

    IMG_0299

    IMG_0298

    IMG_0297

    Queste le proposte emerse:

    0	Nome 	Corsico 30-03-12 – Titolo proposta	Voti
    10	stefano	        migliorare manutenzione e pulizia	35
    4	gaetano	        evidenziare segnal. dei citt. all'amm.	34
    5	antonio	        più sensibil. verso le persone anziane	32
    2	salvatore	comunicazione e partecipazione	        31
    1	clementino	riprist. stato di dirit. su giorn. com.	28
    7	sanio	        corsico paese senza piste cicl. Perchè?	27
    9	ianni	        conosc. della macch. com. ai cittadini	25
    6	giuseppe	terr. amm. per az. che vogliono aprire	20
    3	erman	        staff politico normale	                15
    8	fernando	pronto soccorso

    Qui il foglio elettronico con le proposte e le votazioni:

    proposte corsico 30-03-12

    Questa la presentazione:

    presentazione democrazia diretta e iniziativa quorum zero e più democrazia

    
    		
    				

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare, parola ai cittadini

    Venerdì 30 marzo 2012: Democrazia Diretta a Corsico

    28 Marzo 2012 // 1 Commento »

    di Paolo Michelotto

    venerdì 30 marzo 2012 alle ore 21 sarò a Corsico (MI) per una serata sulla Democrazia Diretta organizzata dalla lista civica Insieme per Corsico. http://www.insiemepercorsico.it/ Insieme a me ci sarà anche Dario Rinco. E realizzeremo nella prima ora “La Parola ai Cittadini”, nella seconda ora presenteremo gli esempi di democrazia diretta che funzionano nel mondo e l’iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia. Durante la serata ci saranno moduli per la raccolta firme e autenticatori per iniziare la raccolta firme a Corsico.

    democrazia diretta corsico

    Postato in Senza categoria, democrazia diretta, iniziativa di legge popolare, parola ai cittadini

    Comunicato stampa inviato oggi: LA PROPOSTA PIU’ DIROMPENTE

    26 Marzo 2012 // 2 Commenti »

    di Paolo Michelotto

    oggi ho inviato il seguente comunicato stampa ai quotidiani nazionali: corriere cartaceo, corriere online, repubblica, repubblica online, il fatto quotidiano online (Redazione e Segreteria e Segnala una notizia), la stampa (redazione e lettere), il post, il messaggero, il manifesto, informare x resistere, il mattino, quotidiano nazionale, il tempo, Il secolo XIX, avvenire, l’unità.
    Chi può lo invii anche ai propri quotidiani locoli con i dati dei propri banchetti e dove i moduli per le firme sono disponibili.

    E’ iniziata la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare “Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia”, la proposta “PIU’ DIROMPENTE” secondo Michele Ainis su L’Espresso 22-03-12

    Già 132 città in tutta Italia si sono attivate per la raccolta delle firme necessarie per presentare L’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia in Parlamento. La data iniziale era il 27 febbraio 2012. La data di termine raccolta è il 17 luglio 2012. Il Gruppo su FaceBook, ha più di 1000 iscritti e sono già stati realizzati banchetti in decine di città e raccolte centinaia di firme. Michele Ainis, il prof. Di Diritto Costituzionale ed editorialista anche de L’Espresso l’ha descritta come la proposta “PIU’ DIROMPENTE” tra quelle su cui si stanno raccogliendo le firme in questo periodo.

    Questa proposta di legge ha l’obiettivo di modificare alcuni articoli della costituzione (continua…)

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    intervista su Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

    25 Marzo 2012 // 1 Commento »

    di Paolo Michelotto

    paolo piu democrazia trentino

    riporto qui l’intervista sull’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia, che Alex Marini mi ha fatto ed ha riportato sul blog::

    http://piudemocraziaintrentino.org/

    Nelle settimane scorse è stata depositata presso la Cancelleria della Corte di Cassazione la proposta di legge di iniziativa popolare Quorum Zero e Più Democrazia. Dopo mesi di lavoro collettivo la proposta è ora nella fase della raccolta firme.
    Tra i promotori dell’iniziativa nazionale c’è anche Paolo Michelotto, il quale da anni è attivo nella promozione della democrazia diretta su diversi fronti. Michelotto è peraltro membro fondatore del comitato Più Democrazia in Trentino. Per questa ragione ne abbiamo approfittato per contattarlo personalmente e raccogliere delle impressioni in esclusiva sull’iniziativa nazionale.

    Partiamo da una domanda di carattere personale, come sono nati e come si sono sviluppati la tua passione ed il tuo impegno per la promozione della democrazia diretta?
    PM: Ho sempre avuto la sensazione che ci fosse qualcosa di più in democrazia di quello che ci raccontavano. Ho cominciato a curiosare, girare nelle biblioteche, fare viaggi in Svizzera e in Baviera, mi sono confrontato con altri “insoddisfatti” della qualità della nostra democrazia e piano piano sono cominciate ad emergere storie diverse, esempi non utopici o filosofici di pratiche democratiche dove i cittadini contano davvero. E una volta entrati in quel mondo non si può più uscirne facendo finta di nulla… Ed ogni giorno arriva una nuova scoperta e un nuovo esempio e si rafforza la voglia di avere una democrazia migliore anche nelle nostre città e nel nostro paese. E non si finisce più. La democrazia è un processo di conoscenza e di esperienza che non termina mai.

    Dopo le esperienze a livello locale di Vicenza e Rovereto, come è nata l’idea di un’iniziativa popolare a livello nazionale? Chi sono gli ideatori del progetto?
    PM: Già dal 2008 giro l’Italia per presentare il libro “Democrazia dei cittadini” che è una raccolta degli esempi di democrazia diretta che funzionano nel mondo. Nel 2011 con altre persone appassionate di questo tema abbiamo realizzato la Settimana della democrazia diretta con data centrale il 2 giugno. Decine di città coinvolte e decine di gruppi interessati. Si è creata una rete di persone che parlavano delle stesse cose e con le stesse sensibilità. Così quando il 14 giugno 2011 ho scritto un appello a tutti i miei contatti per scrivere insieme un proposta di legge di iniziativa popolare per togliere il quorum e migliorare di strumenti di democrazia diretta in Italia, in molti mi hanno risposto. E da lì è nato tutto il percorso che ci ha impegnato per 8 mesi nella stesura “democratica” dei 18 articoli finali del progetto di legge, che abbiamo depositato il 13 febbraio 2012 a Roma presso la Cancelleria della Corte di Cassazione. Per cui io ho lanciato il sasso, ma i tempi erano maturi e moltissime persone l’hanno raccolto l’invito, ricordarli tutti siamo in troppi, ma siamo tutti elencati nel blog www.quorumzeropiudemocrazia.it nella pagina chi siamo.

    Che iter avete seguito per delineare i punti fondamentali dell’iniziativa? Come li avete affinati?
    PM: Siamo partiti da un’idea già elaborata, la proposta di legge del Sen. Peterlini che è stata depositata nel 2009. Ad essa abbiamo aggiunto lo strumento della revoca e l’idea di introdurre l’obbligo per tutti gli enti locali di avere gli strumenti di democrazia diretta efficaci senza quorum. Poi nel corso degli 8 mesi in cui si siamo ritrovati di persona e in riunioni online, abbiamo modificato moltissimo il progetto iniziale ed aggiunto il meglio che potevamo trarre dagli esempi nel mondo. E’ stato un processo lento, democratico, dove è stato scremato l’essenza di quello che volevamo, ma dove tutti i 18 articoli sono alla fine condivisi da tutto il gruppo dei promotori. E i contenuti sono “dirompenti” come ha scritto il prof. di Dir. Cost. Michele Ainis su L’Espresso:

    • Quorum zero in tutti i referendum.
    • Revoca degli eletti, che previa raccolta di un numero elevato di firme, possono essere sottoposti a votazione di revoca del mandato (come in California, Svizzera, Venezuela, Bolivia).
    • Indennità dei parlamentari stabilita dai cittadini al momento del voto.
    • Referendum propositivo (come in California)
    • Iniziativa di legge popolare a voto popolare (come in Svizzera), passa in parlamento, dove può essere accettata, rifiutata oppure generare una controproposta, ma poi viene votata dai cittadini).
    • Iniziativa di legge popolare a voto parlamentare con obbligo di trattazione in parlamento in 12 mesi. Se ciò non accade diviene referendum e va al voto popolare.
    • Referendum confermativo (come in Svizzera). Tutte le leggi create dal parlamento, prima di entrare in vigore, possono essere poste a votazione popolare, previa raccolta delle firme necessarie.
    • Referendum obbligatori in alcune tipologie di leggi in cui i rappresentanti hanno un conflitto di interessi (es. finanziamento partiti, leggi elettorali) e sui trattati internazionali e sulle leggi urgenti.
    • Petizione con obbligo di risposta entro 3 mesi.
    • Nessun limite di materie referendabili (come in Svizzera), tutto ciò che può essere discusso dai rappresentanti, può essere messo a referendum e votato dai cittadini.
    • Cittadini autenticatori (oltre alle figure previste oggi per legge).
    • Utilizzo di firme elettroniche (come per la Iniziativa dei Cittadini Europei).
    • Obbligo di introduzione di strumenti di democrazia diretta a livello locale senza quorum.
    • Possibilità da parte dei cittadini di modificare la costituzione (come in Svizzera dal 1891).

    Ora che avete depositato la proposta di legge dovrete raccogliere almeno 50.000 firme, sarà entusiasmante ma anche faticoso, come pensate di riuscirci?
    PM: In realtà speriamo di raccogliere molte più firme. E questo dovrà venire dall’impegno di liberi cittadini di tutta Italia che si impegneranno in questa proposta. Già in 128 città ci sono state offerte d’aiuto. Spero che il numero aumenti giorno per giorno. Del resto la democrazia bisogna conquistarsela passo dopo passo. Nulla viene regalato. Chi gestisce oggi il potere in qualsiasi contesto, non lo cederà facilmente. È un normale atteggiamento umano. Ma anche i diritti dei cittadini lo sono. L’importante è che loro abbiano la consapevolezza di ciò che spetta loro e molti segni mostrano che questa consapevolezza è sempre più diffusa.

    La vostra non è semplicemente una voce critica, è soprattutto un’idea creativa per rinnovare la democrazia italiana, credi che i rappresentanti politici nazionali abbiano le capacità e l’interesse di confrontarsi e di dare una risposta concreta alle vostre proposte?
    PM: Non credo che i nostri rappresentanti abbiano qualche interesse a sostenere queste proposte. Non quelli che governano e che sono dentro al parlamento. Ma non perché siano malvagi o corrotti. Semplicemente funziona così in tutto il mondo. Chi ha il potere lotta per mantenerlo strettamente nelle proprie mani. I cambiamenti avvengono quando chi non ha potere, raggiunge sufficiente forza e consapevolezza per esigerlo. E questo è il tempo in Italia. In Svizzera è successo 160 fa, in California 100 anni fa, in Baviera 17 anni fa, in Italia i tempi cominciano ad essere maturi oggi.

    Lasciando da parti i possibili sviluppi del futuro iter legislativo nazionale, l’iniziativa popolare “Quorum zero e Più Democrazia” come potrà influire sulla vita democratica negli enti locali territoriali italiani?
    PM: Sarà di stimolo per portare avanti iniziativa simili a livello locale. Già in varie città si sta iniziando la raccolta firme contemporanea a livello locale e nazionale. E tutto ciò crea consapevolezza ed accelera il processo con cui alla fine avremo una migliore democrazia anche in Italia.

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    Il punto della situazione: in 3 settimane 125 città, quasi 1000 membri sul gruppo FB, una citazione su l’Espresso, centinaia di firme già raccolte, banchetti anche questo fine settimana

    21 Marzo 2012 // 1 Commento »

    di Paolo Michelotto

    in queste 3 settimane e poco più dall’inizio ufficiale della raccolta firme per l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia si sono attivate persone e gruppi in 125 città:

    http://quorum.forumattivo.it/f3-io-mi-impegnero-in-questa-citta

    Sul gruppo FB dell’Iniziativa si sono iscritti quasi 1000 cittadini.

    http://www.facebook.com/groups/quorumzeropiudemocrazia/

    Su L’Espresso il prof. di Diritto Costituzionale Michele Ainis ha parlato dell’iniziativa descrivendola come la più dirompente tra quelle in atto.

    http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/03/16/la-proposta-piu-dirompente-e-liniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-il-prof-di-diritto-costituzionale-michele-ainis-su-lespresso/

    A Porto Mantovano (MN), Giuseppe Chiericati ha già organizzato 2 banchetti con circa 50 firme, a Sesto San Giovanni (MI), Dario Rinco ha già organizzato 1 banchetto con più di 50 firme, a Pozzuoli (NA) Gennaro Ferrillo ha già organizzato 2 banchetti con più di 50 firme. Sono sicuro che qualcuno ha già organizzato altri banchetti ma si è dimenticato di informarci (basta scriverlo sul forum). In decine e decine di comuni i moduli per le firme sono già presenti negli uffici elettorali.

    Il prossimo weekend saranno organizzati banchetti a Mestre dal Movimento 5 Stelle di Venezia e a Ferrara dalla lista civica Progetto per Ferrara (hanno scritto i dettagli sul forum delle città).

    Insomma siamo all’inizio, ma i primi passi sono molto molto incoraggianti.

    Cosa possiamo fare ancora ciascuno di noi?

    1. chi non ha inserito la propria città (o non ha aggiornato l’ufficio dove ha lasciato i moduli) nel forum delle città lo può fare ora qui:

    http://quorum.forumattivo.it/f3-io-mi-impegnero-in-questa-citta

    2. ciascuno di noi può fare un link al blog dell’iniziativa nel proprio spazio web (blog, pagina FB, twitter etc), pochi l’hanno fatto e questo è invece uno dei mezzi migliori per diffondere questa idea, il passaparola:

    www.quorumzeropiudemocrazia.it

    3. ciascuno di noi scriva ai propri amici spiegando perchè ritiene importante l’iniziativa quorum zero e più democrazia o anche semplicemente girando questo post /email.

    4. Iscriviamoci al gruppo FB dell’iniziativa e mandiamo un invito ai nostri amici perchè si iscrivano:

    http://www.facebook.com/groups/quorumzeropiudemocrazia/

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    La proposta più dirompente è l’iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia: il prof di Diritto Costituzionale Michele Ainis su L’espresso

    16 Marzo 2012 // 4 Commenti »

    di Paolo Michelotto

    riporto l’articolo del Prof. di Diritto Costituzionale, scrittore ed editorialista Michele Ainis che si intitola “Gli elettori scoprono la democrazia diretta” che apparirà su L’Espresso del 22 marzo 2012. Al suo interno parla delle varie iniziative di legge che stanno svolgendosi in questi mesi. Tra le quali cita come “la più dirompente” la Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia. Ed ha ragione. Se venisse introdotta questa legge l’Italia non sarebbe più quella che conosciamo. Ecco l’articolo in formato immagine e sotto in pdf a maggiore qualità.

    michele ainis 22-03-12

    articolo michele ainis su espresso 22-03-12 gli elettori scoprono la democrazia diretta PDF

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    L’iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia e il senatore Oskar Peterlini

    14 Marzo 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto
    Fabio Castellucci ha scritto dell’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia al sen. Oskar Peterlini che è il primo firmatario di una iniziativa di legge sulla Democrazia Diretta depositata in senato, da cui abbiamo preso spunto all’inizio del nostro percorso.

    Ecco la sua risposta:

    Ho sollecitato la ripresa dei lavori sui ddl riguardanti il quorum dei referendum e principi di democrazia diretta, in Presidenza della Commissione Aff. Costituzionali scorso mercoledi, 7. marzo.

    Il Presidente Carlo Vizzini mi ha assicurato che se ne terrà conto.
    Ma vediamo.
    La raccolta di firme è importante.
    Cari saluti
    Oskar

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    La proposta di legge “Più Democrazia in Trentino”: è stata scritta la prima bozza

    12 Marzo 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    l’amico Alex Marini ha riportato sul blog Più Democrazia in Trentino la bozza di proposta di legge provinciale di iniziativa popolare “Più Democrazia in Trentino” che insieme a Stefano Longano e Cristiano Zanella hanno cominciato a scrivere. E’ un ottimo lavoro che può servire di riferimento ad altri in Italia che vogliono che i cittadini abbiano voce nelle scelte pubbliche.

    Riporto qui il suo post completo:

    di Alex Marini

    Dopo una serie di incontri fisici ed audioconferenze il gruppo di lavoro – designato nell’assemblea del 9 febbraio alla Casa del Sole e composto da S. Longano, C. Zanella ed A. Marini –  ha prodotto la Bozza del disegno di legge – versione 1.0 sulla democrazia diretta.

    La bozza, oltre all’introduzione del referendum confermativo e all’eliminazione del quorum, come indicato nell’atto costitutivo del comitato Più Democrazia in Trentino include una serie di altri aspetti normativi:

    • una proposta per una maggiore condivisione delle petizioni sulla base degli esempi dei portali delle e-petitions esistenti in Regno Unito, Scozia o Germania;
    • la previsione di un meccanismo automatico per l’ascolto e la pubblicizzazione delle consultazioni con i soggetti interessati della società civile come in Svizzera;
    • la possibilità di attivare la procedura di dibattito pubblico per le grandi opere come previsto dalla legge regionale Toscana sulla partecipazione o come avviene in Francia in tema di trasporti pubblici;
    • la richiesta di raccomandazioni e pareri a giurie di cittadini estratti a sorti per risolvere temi controversi come peraltro accade negli USA, Canada, Australia, Gran Bretagna, Spagna, Olanda, Svizzera, Irlanda o India;
    • la pubblicizzazione delle iniziative dei cittadini che abbiano rispettato le modalità ed i termini per la raccolta delle firme;
    • l’estensione del diritto di voto per i referendum consultivi ai residenti sul territorio provinciale e che abbiano compiuto i 16 anni di età;
    • l’estensione del diritto alla dichiarazione di sostegno per le petizioni, le iniziative popolari e i referendum consultivi ai residenti sul territorio provinciale che abbiano compiuto i 16 anni di età;
    • l’introduzione di meccanismi di controllo diretto degli eletti come la revoca ed il limite dei mandati come previsto ad esempio in numerosi stati degli USA o in Svizzera per l’intero governo collegiale;
    • la possibilità – previa autorizzazione del sindaco ed assumendosene le responsabilità civili e penali del caso – di un cittadino residente sul suolo provinciale di assumere la funzione di autenticatore nella procedura della raccolta delle firme come peraltro avviene in Svizzera o in alcuni lander della Germania;
    • l’implementazione di sistemi elettronici di raccolta delle firme per limitare gli oneri amministrativi come ad esempio è previsto per l’Iniziativa dei Cittadini Europei;
    • la possibilità di verificare la regolarità delle firme mediante un controllo a campionamento casuale come per l’ICE;
    • l’adozione di specifiche norme sulla protezione ed il trattamento dei dati personali contenuti negli elenchi delle dichiarazioni di sostegno;
    • l’attivazione di clausole di garanzia come elemento imprescindibile della funzionalità degli istituti di democrazia diretta mutuandole dalla proposta dell’Iniziativa per Più Democrazia di Bolzano: diritto alla consulenza giuridica istituzionale, informazione degli aventi diritto al voto, garanzia di equa informazione, regola della correttezza e regola della trasparenza.
    • la reintroduzione dell’insegnamento dell’educazione civica a livello scolastico e a livello extrascolastico anche attraverso associazioni e organizzazioni della società civile.

    Lunedì mattina, 5 marzo, il gruppo di lavoro si riunirà per sottoporre la bozza ad un’ulteriore revisione. In seguito si recherà presso l’ufficio legislativo del Consiglio Provinciale per fissare le modalità di assistenza legislativa, la quale ci era stata concessa ufficialmente il 24 gennaio dal Presidente del Consiglio Provinciale, Bruno Dorigatti.

    La bozza integrale non è ancora stata ottimizzata da un punto di vista formale e del linguaggio giuridico. Per questa ragione vi invitiamo ad indirizzare i suggerimenti, le proposte alternative ed i commenti ai contenuti focalizzando l’attenzione sui principi da modificare, inserire o eliminare.

    Per esprimere i vostri commenti abbiamo pensato di rispolverare il forum creato a dicembre per raccogliere le idee. Abbiamo creato una categoria di discussione denominandola BOZZA DI LEGGE 1.0 ed abbiamo aperto una serie di focus sulla base dei capitoli e dei titoli contenuti nella bozza stessa. Il link completo è:

    http://democraziadiretta.forumattivo.it/c3-bozza-di-legge-10

    In funzione delle modalità di intervento dell’ufficio legislativo per il vaglio della bozza 1.0 e dei vostri commenti, organizzeremo un’assemblea per l’approvazione finale del documento indicativamente tra il 12 ed il 15 marzo. In seguito a tutto ciò, se il progetto sarà sufficientemente condiviso potremo finalmente partire con la fase successiva dell’iniziativa: la raccolta delle firme.

    Per scaricare la bozza integrale: DDL_più_democrazia_v._1.0

    Postato in democrazia diretta, democrazia diretta trentino, iniziativa di legge popolare

    tre videopresentazioni da scaricare per spiegare meglio l’iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

    8 Marzo 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    su suggerimento di Gianni C. ho caricato le presentazioni già inserite su questo blog anche online, così sono più facili da vedere, da utilizzare e volendo, da scaricare.

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    Sintesi dei contenuti dell’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia in 1 pagina

    2 Marzo 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    da più parti ci hanno chiesto di fare una sintesi in una sola pagina dell’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia. Se ne è incaricato Gianni Ceri ed ecco il risultato, basato sul comunicato stampa iniziale.

    sintesi in una pagina

    SINTESI QUORUM ZERO E PIU’ DEMOCRAZIA odt

    SINTESI QUORUM ZERO E PIU’ DEMOCRAZIA pdf

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    Due importanti eventi dove viene presentata l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

    // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    questo weekend, sabato 3 marzo e domenica 4 marzo, avvengono due importanti eventi a cui saranno presenti molte associazioni in cui tra le altre cose verrà presentata l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia.

    rimini 3-4 marzo

    - Incontro dei Cittadini a 5 Stelle a Rimini 3-4 marzo – in cui avrò l’onore di fare da facilitatore sabato 3 marzo e dove Gianni Ceri presenterà domenica 4 marzo l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia. Qui il link per saperne di più:

    http://incontrom5s.altervista.org/joomla/

    marina di massa 2-3-4 marzo

    - Riprendiamoci il futuro – 2-3-4 marzo a Marina di Massa - in cui Dario Rinco, presenterà l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia. Qui il link per saperne di più:

    http://www.riprendiamociilfuturo.it/

    E qui di seguito il comunicato stampa:

    Comunicato stampa.
    2,3,4 marzo 2012 – Riprendiamoci il futuro – L’incontro nazionale della società civile e le sue proposte per migliorare la politica e l’Italia

    Il 2,3,4 marzo vari gruppi della società civile (vedi elenco sotto)  si incontrano a Marina di Massa per fare rete e dare vita a alcune campagne comuni su alcuni importanti ambiti come la tutela del territorio, la democrazia diretta, la crisi economica.   Continua in questo modo il percorso iniziato in novembre del 2011 teso a unire le forze di quanti vogliono rinnovare la politica in Italia ridando speranza agli italiani.

    1) Per l’area “Democrazia diretta” Dario Rinco della Rete civica italiana presenterà il progetto di legge nazionale – elaborato dai principali gruppi italiani – per portare in Italia questo strumento che già esiste e funziona in altri stati del mondo e che permette ai cittadini di “partecipare alla politica” e controllare meglio gli eletti. I cittadini potranno passare dall’ insufficiente referendum abrogativo alla proposizione di nuove leggi e al controllo di quelle approvate dal parlamento (referendum confermativo) con tempi certi —>  www.quorumzeropiudemocrazia.it

    Lunedì 27 febbraio è iniziata la raccolta delle 50.000 firme

    2) Per l’area “Tutela del paesaggio” Maurizio Bongioanni del Forum italiano per la tutela del paesaggio aggiornerà (continua…)

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare, partecipazione

    Presentazione slide sulla Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

    1 Marzo 2012 // 1 Commento »

    di Paolo Michelotto

    proiettore

    Matteo Rigotti ha creato un’ottima presentazione adatta per essere videoproiettata che spiega in dettaglio i contenuti della legge di iniziativa popolare “Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia”.

    Eccola:

    Presentazione per videoproiettore su Iniziativa QUORUM ZERO

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    Le firme per l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia dal 29 febbraio 2012 anche a Rovereto (TN)

    29 Febbraio 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    gia firmato piccolo

    anche nella mia città, Rovereto (TN) dal oggi 29 febbraio 2012 si può andare a firmare per l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia qui:

    UFFICIO ELETTORALE (vicino piazza della Pesa) – Via Calcinari, 7 – Rovereto (TN)

    tel. 0464 452124 – 0464 452372 – 0464 452373 – fax 0464 452380

    e-mail  elettorale@comune.rovereto.tn.it

    Orario apertura al pubblico

    Lunedi, martedì, giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.00;

    mercoledi dalle ore 8.30 alle ore 12.00 e dalle 14.30 alle18.00;

    venerdi dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    A Ravenna i media parlano della Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

    28 Febbraio 2012 // 1 Commento »

    di Paolo Michelotto

    grazie all’impegno di Alessandro Ruggeri e del M5S di Ravenna, il sito di informazione online Ravenna 24 ha cominciato a parlare della Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia.

    Ecco il link:

    http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0024274-quorum-zero-e-pi-democrazia

    ravenna 24

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    Le firme e la burocrazia: cosa sta succedendo nelle varie città?

    // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    so che molti hanno iniziato la procedura per poter raccogliere le firme. Sarebbe interessante ci scambiassimo dei brevi resoconti.

    Comincio io:

    Dedico la mattina del lunedì. A Rovereto (TN) alle 9 di lunedì ho fatto 50 moduli in copisteria, costo 0,24 euro ciascuno. Mi sono stampato anche 3 Volontini in formato A3 (costo 1 euro ciascuno) da lasciare all’ufficio elettorale. Alle 10 ero nell’ufficio del Segretario Comunale. Che però era fuori per altri lavori, lascio detto la richiesta di preparare almeno 3 dei 50 moduli per poterli portare all’uff. elettorale. Alle 12,30 l’assistente mi chiama per dirmi che erano pronti. Vado a prenderli, ma nel frattempo l’uff. elettorale aveva chiuso alle 12. Il mercoledì apre di pomeriggio fino alle 18 e mi recherò in quel momento. Vado poi all’ufficio che assegna l’occupazione spazi pubblici, ma scopro che servono 2 marche da bollo da 14,62. Una per la richiesta e una per l’assegnazione. Ma il regolamento comunale prevede che si possa far richiesta degli spazi non prima di 2 mesi. Per evitare di fare 2 richieste, allora aspetto il 2 aprile per presentare la domanda per il 14 aprile, il 5 maggio e il 2 giugno.  Se voglio fare qualche altro banchetto devo per forza fare una seconda richiesta con altri 29 euro…

    Nel frattempo sto preparando l’iniziativa comunale. Nel mio comune raccoglieremo insieme anche l’iniziativa provinciale (il cui testo è a buon punto e firme per un referendum regionale per togliere i vitalizi agli eletti, che è partito in questi giorni).

    E a voi come è andata? Chi vuole, può scrivere un breve resoconto qui sotto a questo post, come commento.

    A questo link:

    http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/2012/02/28/le-firme-e-la-burocrazia-cosa-sta-succedendo-nelle-varie-citta/

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    Il lunedì 27 febbraio 2012 inizia ufficialmente la raccolta firme per l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia in tutta Italia

    25 Febbraio 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    quorumzeropiudemocraziasiparte

    lunedì 27 febbraio 2012 inizia ufficialmente la raccolta firme in tutta Italia per la proposta di legge di iniziativa popolare “Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia“. Già in 42 città di tutta Italia ci sono cittadini e gruppi che hanno detto che si daranno da fare.

    L’obiettivo dell’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia è togliere il quorum dai referendum e introdurre strumenti di democrazia diretta sperimentati, efficaci e normalmente utilizzati in diversi paesi del mondo (ad esempio in Svizzera, negli U.S.A, in Germania) come il referendum propositivo, il referendum confermativo, il referendum costituzionale, la revoca degli eletti, l’iniziativa popolare a voto popolare ed altri, dettagliati nei 18 articoli del progetto di legge.

    testo finale iniziativa quorum zero e più democrazia

    L’unico strumento che oggi i cittadini possono utilizzare, è il progetto di legge di iniziativa popolare che richiede almeno 50.000 firme, per poter essere depositato in Parlamento ed essere lì discusso. Le proposte di legge di iniziativa popolare presentate fino a fine 2005 e trasformate dal Parlamento in legge sono il 13%.

    Le firme potranno essere raccolte da qualsiasi cittadino che intenda attivarsi nel proprio Comune ed, eventualmente, in quelli limitrofi, avvalendosi del supporto che questa guida vuole offrire.

    Chi vuole aiutare può visitare il sito www.quorumzeropiudemocrazia.it

    Scaricarsi il Vademecum per la Raccolta Firme:

    Vademecum Raccolta Firme Quorum Zero Piu Democrazia 1.0

    Scaricarsi i moduli allegati:

    Moduli allegati

    Andare sul forum e scrivere che aiuterà nel suo comune:

    http://quorum.forumattivo.it/f3-io-mi-impegnero-in-questa-citta

    E compilare la scheda “Voglio aiutare” qui:

    http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/voglio-aiutare/

    Infine potete aiutare a diffondere questa iniziativa scrivendo ai vostri amici via email, su FaceBook, su Twitter e inserendo un link all’iniziativa nel vostro blog.

    Migliorare la democrazia in Italia, ora dipende solo dal NOSTRO impegno.

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    Ancora pochi giorni e si parte con l’Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia. I moduli per la raccolta firme sono ok, stiamo ultimando la guida

    22 Febbraio 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    logo_QUORUM-ZERO piccolo

    qualche aggiornamento. Abbiamo ricevuto l’ok finale dagli uffici di Roma che il modulo per la raccolta firme è delle dimensioni giuste. Un ok arrivato per iscritto via email, a voce e dal vivo (il lunedì 13 febbraio). Ora siamo sicuri per poter procedere.

    Nell’ultimo incontro in rete della settimana scorsa avevamo deciso di partire il prima possibile. Ora, dopo l’ok definitivo sul formato dei moduli, dobbiamo terminare la realizzazione della guida per la raccolta firme. Lavoro in cui siamo ad ottimo punto. Poi dobbiamo creare una sezione nel forum con le città in Italia dove è possibile raccogliere firme e un modulo per l’inserimento automatico dei dati di chi vuole aiutare. Prossimo incontro con le ultime decisioni organizzative probabilmente sarà questo giovedì 23 febbraio 2012.

    Chi vuole fare parte del comitato oppure indicare un gruppo che vuole essere inserito tra i sostenitori lo scriva a iniziativa@quorumzeropiudemocrazia.it

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare

    QUANDO inizieremo la raccolta firme per Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia?

    18 Febbraio 2012 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    iniziamo quorum zero e più democrazia

    non appena saranno pronti i moduli e la guida per la raccolta firme, li pubblicheremo sul sito e si potrà partire con la raccolta. Noi vogliamo partire il prima possibile, ma dobbiamo capire al di là di ogni ragionevole dubbio il formato del modulo per la raccolta firme. Perchè nell’ufficio dove ci siamo rivolti a Roma ci hanno detto che può essere in formato A3, mentre quasi tutte le iniziative del passato sono state fatte su foglio formato bollo. Sono pochi millimetri di differenza, ma potrebbero pregiudicare il lavoro di mesi. Nei primi giorni della settimana prossima, avremo la risposta definitiva e partiremo.

    Postato in democrazia diretta, iniziativa di legge popolare