• Archive for Novembre, 2009

    Concorezzo (MI) mercoledì 18 novembre: La Parola ai Cittadini

    8 Novembre 2009 // 1 Commento »

    volantino_eventi-democrazia-partecipativa_pane-e-rosedi Paolo Michelotto

    mercoledì 18 novembre ore 21 sarò a Concorezzo per un nuovo appuntamento con “La Parola ai Cittadini”. Questo metodo è già la seconda volta che viene applicato in questo comune. Qui i link ai post inseriti in occasione della prima volta, il 30 aprile 2009:

    link1 link2 link3 link4

    Nel frattempo, colui che mi chiamò all’epoca, Roberto Brambilla, allora candidato di una lista civica, è stato eletto in consiglio comunale. Oggi, insieme al GAS di Concorezzo organizza la serata e da dentro all’istituzione comunale si mobilita ufficialmente con una mozione per chiedere che l’amministrazione discuta della cosa in consiglio comunale e si impegni a venire.

    Questo il testo della sua mozione:

    Mozione presentata dal Gruppo “Per il bene comune – Lista civica Concorezzo con cortese richiesta di discussione per il Consiglio comunale del 12 novembre 2009

    “Evento la parola ai cittadini del 18 novembre 2009”

    Considerato

    - che stiamo vivendo in una epoca caratterizzata dall’allontanamento generalizzato dei cittadini nelle istituzioni (continua…)

    Postato in Senza categoria, appuntamenti, parola ai cittadini

    Domenica 29 Novembre 2009 a Firenze incontro sulla Democrazia Diretta

    7 Novembre 2009 // 2 Commenti »

    giornata firenzedi Paolo Michelotto

    domenica 29 novembre 2009 sarò uno dei relatori della giornata, e parlerò ovviamente di democrazia diretta e partecipativa, dopo aver realizzato una simulazione de “La Parola ai Cittadini”.

    Il mio intervento inizierà alle 15.50 e durerà un’ora.

    Quindi prima farò provare come funziona un incontro partecipativo, con l’intervento diretto dei presenti che vorranno mettersi in gioco, poi racconterò quello che so sulle esperienze di democrazia diretta e partecipativa che ci sono nel mondo e che funzionano, e poi ci sarà la fase di domande risposte. Spero con molte domande e richieste di approfondimenti.

    Grazie a Max e agli organizzatori di Firenze.

    Sugli altri temi di cui non so nulla, sarò invece un ascoltatore incuriosito ed attento.

    Postato in appuntamenti, democrazia diretta, parola ai cittadini

    presentazione libro “I Bilanci Partecipativi in Europa” di Allegretti a Firenze e a Roma

    6 Novembre 2009 // Nessun commento »

    bilancipartecipativiroma

    di Paolo Michelotto

    il 9 novembre a Firenze e il 23 novembre a Roma, Giovanni Allegretti presenterà il suo ultimo libro “I Bilanci Partecipativi in Europa”. Un libro molto accurato, che sto leggendo proprio in questi giorni, pieno di informazioni e soprattutto, con il resoconto di prima mano proveniente da tutti i paesi d’europa.  Anche da quelli che non ci aspetteremmo.

    Clicca sulle immagini per vederle più grandi.

    bilanci partecipativi firenze

    Postato in bilancio partecipativo

    successo di partecipazione e di risultati a Vimercate a “La Parola ai Cittadini”

    // 3 Commenti »

    04112009798di Paolo Michelotto

    con la presenza di 74 persone tra cui due assessori del comune di Vimercate, di uno di un comune limitrofo e di una consigliera comunale di maggioranza, si è svolta “La Parola ai Cittadini” a Vimercate. Ci sono state molte proposte, venti in totale, tutti i cittadini che volevano proporre hanno avuto spazio. I tempi sono stati 1 minuto per la proposta, 3 domande o considerazioni di 1 minuto e 1 minuto per la replica finale. Quindi in 5 minuti al massimo, ogni proposta veniva spiegata, dibattuta, risposta e votata. Così per venti volte. Ecco le venti proposte in ordine di votazione:

    N°	Nome 	Titolo domanda	                                 Voti
    15	andrea	  piano energetico territoriale	                 58
    1	chiara	  agevolare percorso in bici per bambini	 57
    11	gino	  raddoppio incen. Trezzo e raccolta diff.       54
    5	barbara	  detersivi alla spina	                         53
    14	luca	  orti urbani	                                 51
    4	gabriella prodotti equosolidali nei distributori autom.  48
    8	marco	  spazi pubblici in cambio di agev. dal Com.	 48
    20	silvia	  orti scolastici	                         48
    9	rossana	  abitazioni con sist. risc.alternativi	         47
    6	silvia	  promuovere cohousing e autocostruzione	 46
    10	marisa	  promozione borse riutilizzabili, dal comune	 45
    12	giacomo	  dare ai cittadini potere delib. ref. No quorum 45
    13	pierluigi mercato coperto giorn. di prodotti km zero     43
    19	carlo	  rivedere criteri tassa rifiuti	         41
    2	michela	  pedonalizzazione del centro storico	         40
    17	salvatore agricoltura biol. con inser. Pers. div. Abili	 37
    7	alfredo	  superamento digital divide nelle frazioni	 35
    18	antonio	  addizionale irpef per autobus gratuito	 24
    16	giuseppe  documenti comunali online	                 23
    3	valentina campo da calcio Oreno con pista aperta a tutti 20

    04112009799A inizio serata Marco aveva spiegato cosa si intende per Stili di Vita, che era l’argomento su cui si incentrava la serata. Dopo “La Parola ai Cittadini” è intervenuto l’assessore alla Partecipazione del comune di Vimercate, Corrado, che ha preso l’importante impegno di portare le proposte più votate all’interno della giunta comunale o del consiglio comunale (a seconda della competenza del tema) in tempi rapidi (a precisa domanda ha parlato di 2 settimane). Inoltre farà in modo che il cittadino proponente racconti la proposta davanti alla giunta o al consiglio comunale. Marco e il GAS di Vimercate si sono presi l’impegno di ricordare quanto promesso, all’assessore, di divulgare quanto accaduto nella sera, di raccogliere il testo delle proposte più votate.

    Ci sono quindi tutte le premesse per poter dire che questa “La Parola ai Cittadini” ha avuto pieno successo:

    1. ottima partecipazione dei cittadini, numerica, ma anche di interventi e disponibilità di parlare e di esporsi.

    2. presenza degli amministratori (2 assessori e 1 consigliera di maggioranza)

    3. promessa del recepimento delle proposte più votate

    4. promessa di far parlare i cittadini proponenti all’interno delle istituzioni comunali

    04112009800Ottimo inizio e sono sicuro che ci sarà un ancora più grande proseguimento, visto l’impegno della giunta e del gruppo organizzatore! Grazie agli organizzatori Marco Riva e a tutto il GAS di Vimercate-Concorezzo, grazie a Roberto Brambilla che ha insinuato questa possibilità, grazie ai cittadini e agli amministratori che hanno accettato di partecipare.

    A fine serata ho fatto una presentazione sugli esempi di democrazia diretta che funzionano nel mondo che si trova qui:

    presentazione Vimercate 4 Novembre 2009

    Infine c’erano libri “Democrazia dei Cittadini” a disposizione. I cittadini presenti li hanno presi ed hanno donato in totale 405 euro che andranno interamente nella cassa dell’associazione PartecipAzione Cittadini Rovereto per promuovere la democrazia diretta e partecipativa. A Rovereto, ma non solo…

    Postato in parola ai cittadini

    La Parola ai Cittadini a Vimercate 4-11-09: con la presenza degli assessori

    4 Novembre 2009 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    a Vimercate (MI) si preannuncia una serata interessante, sia per la presenza di numerosi cittadini, sia perchè ci sarà anche un assessore che ha preso impegni precisi a portare i temi più votati in consiglio comunale. Ecco parte di quanto ha scritto agli organizzatori del GAS:

    ” …Volevo chiarirti in maniera ufficiale la posizione del Comune di Vimercate perchè, evidentemente, non sono riuscito a chiarirti prima in maniera sufficiente.

    Con il patrocinio, l’Amministrazione intende essere presente alla serata ufficialmente (nella mia persona, in rappresentanza) e intendiamo ricevere in quella occasione le proposte che l’assemblea ci presenterà.

    Sarà quindi nostro impegno ascoltare ed esaminare successivamente in maniera approfondita le richieste in seno alla Giunta Comunale, per potere poi potervi rispondere nel merito circa l’accoglimento o meno delle proposte formulate, nelle forme che decideremo e che magari condivideremo insieme.

    Qualora una o più questioni saranno di competenza del Consiglio Comunale sarà nostro impegno trasmetterle al Presidente del Consiglio Comunale.

    Crediamo profondamente che attraverso il dialogo sincero, democratico e partecipato, ci impegniamo tutti ad essere protagonisti attivi della nostra comunità, nel rispetto delle prerogative di ognuno, ma con l’attenzione a ciò che si “muove” nella città…”

    Postato in parola ai cittadini

    La democrazia negata a Vicenza e il passaggio della Marcia Mondiale per la Pace

    2 Novembre 2009 // Nessun commento »

    di Paolo Michelotto

    ecco uno splendido video realizzato dagli amici di Vicenza. Per rinfrescare la memoria a chi ha perso qualche passaggio della vicenda Dal Molin, riporto una breve storia della mancanza di democrazia a Vicenza, che Michele Boato ha scritto sul trimestrale Gaia.

    La lotta contro la nuova, enorme, base militare USA a Vicenza è ancora in corso, anche se sono iniziati i lavori, autorizzati dai governi Prodi e Berlusconi e diretti dal commissario (di Prodi e Berlusconi) Paolo Costa.

    Città e movimento hanno fatto di tutto per impedirlo: una manifestazione come quella del 17 febbraio 2007 con 100mila persone non si era mai vista prima a Vicenza, rovinata però dalla doccia fredda di Prodi, nei telegiornali della sera: “manifestare è un diritto, ma dobbiamo rispettare i patti (quali? ndr) e la base verrà raddoppiata”.

    C’è poi, in luglio 2007, il ricorso al Tar Veneto di Codacons ed Ecoistituto del Veneto contro l’illeggittimità del progetto Dal Molin dal punto di vista urbanistico (un abuso edilizio) e costituzionale (non è un’opera di difesa nazionale); accolto dal Tar il 18 giugno 2008, e, quasi immediatamente (il 29 luglio) annullato dal Consiglio di Stato, cui si era appellato il governo.

    In primavera 2008 la città elegge sindaco, pur con una maggioranza risicatissima, Achille Variati del PD, che si presenta su una netta posizione anti-base (isolato dal resto del PD veneto e nazionale).

    Variati conferma ciò che aveva promesso in campagna elettorale: in autunno la città verrà chiamata a pronunciarsi sulla nuova basa attraverso un Referendum Comunale. Si fissa la data del 5 ottobre e il quesito, strettamente legato alle competenze urbanistiche del Comune. Con una lettera pubblica Berlusconi invita pressantemente il sindaco a “non indire il referendum, essendo già stata consegnata, il 30 luglio, l’area agli Stati Uniti” e ricorre al Tar perchè dichiari inammissibile la consultazione. Il Tar non si lascia intimidire e respinge il ricorso: “Nessun danno dalla consultazione esplorativa”. Ci pesna però poi il solito Consiglio di Stato che, il 1 ottobre (a 3 giorni dal referendum!), annulla la sentenza del Tar e lo dichiara inammissibile.

    La sera stessa oltre 10mila persone riempiono Piazza dei Signori e il sindaco annuncia “Se non ci permettono di votare nelle nostre scuole, domenica voteremo davanti alle nostre scuole, sotto i nostri gazebo”. Così avviene. In meno di 3 giorni centinaia di volontari organizzano 32 seggi e il 5 ottobre vanno ordinatamente a votare 24.094 elettori di Vicenza: 23.050 hanno votato SI alla proposta di smilitarizzare l’area. 906 NO, 92 schede bianche e 46 nulle. LA città esprime tutta la sua dignità, ma viene calpestata.

    Nell’estate 2009 iniziano i lavori di sbancamento nell’area Dal Molin.

    Postato in democrazia dal basso in Italia, democrazia svizzera, democrazia tradita, referendum

    Cap 6 – 1 Democrazia dei Cittadini. Assemblee cittadine (town meeting) del New England

    1 Novembre 2009 // Nessun commento »

    paolo michelotto

    di Paolo Michelotto

    ecco la lettura del 6° capitolo del libro “Democrazia dei Cittadini”: Assemblee Cittadine (Town Meeting) del New England.

    I Town Meeting hanno una storia plurisecolare. Già a fine del 1600 si tenevano nelle cittadine della costa est degli USA. In queste assemblee venivano e vengono tuttora decise tutte le cose importanti della città e vengono nominati gli amministratori per un anno. Queste assemblee hanno il potere legislativo ed esecutivo che normalmente hanno i Consigli Comunali in Italia. La partecipazione è libera a tutti i cittadini e nell’arco di una giornata vengono discusse e prese decisioni vincolanti per tutta la comunità.

    Questa registrazione comprende i seguenti paragrafi:

    Introduzione

    Dettagli sui Town Meeting

    Buon ascolto e ogni commento è benvenuto.

    Scarica il file MP3 qui di seguito, cliccando tasto destro “Salva destinazione con nome”:

    cap-6-1-democrazia-dei-cittadini

    Oppure ascoltalo qui:

     

    Qui i capitoli audio precedenti finora pubblicati

    Postato in democrazia dei cittadini, podcast, town meeting