1,602 views
  • Quale regolamento attuativo per i referendum locali?

    20 Novembre 2009

    Postato in: referendum

    di Paolo Michelotto

    ho ricevuto questa email di Graziano di http://www.immaginalomazzo.it/ e rispondo qui perchè magari può servire anche in altre realtà locali.

    sono Graziano di IMMAGINALOMAZZO  Lomazzo paese in provincia di Como.
    Questa sera sono stato ad una riunione con tutte le minoranze del mio paese per adottare un regolamento attuativo del Referendum che attualmente non esiste, quindi non è possibile attuare nessuna forma di democrazia su questo fronte perchè inapplicabile benchè prevista dallo statuto del Comune. Ora ti chiedo se tu che sei un”profeta” in questo campo abbia un regolamento attuativo del Referendum che puoi fornirci per soddisfare questo “vuoto” Le minoranze intanto si adopereranno per abbassare il quorum propositivo per indire il referendum, dal 20% al 10% dell’elettorato e altre cosette suggerite dal sottoscritto come la possibilità di indire il referendum in occasione di altre tornate elettorali.
    Il mio paese è di 9500 abitanti circa.
    Aspetto tue notizie … grazie mille per ora    Graziano per IMMAGINA LOMAZZO

    1. il numero di firme per indire un referendum a Lomazzo è oggi al 20% portarlo al 10% è un passo avanti, ma è comunque un numero troppo alto. In Svizzera la percentuale va dallo 0,9% al 5% con una media del 2%. In Italia a livello nazionale è del 2%. Cifre superiori al 5% servono solo per boicottare lo strumento, non hanno nessuna giustificazione razionale anche alla luce del numero di firme richieste per presentare una lista alle politiche comunali (per una città di circa 50.000 abitanti bastano 250 firme per presentare una lista, che se poi vince governa per 5 anni).

    2. in base allo statuto non mi sembra ci sia il quorum sulla votazione. Ed è un’ottima cosa, nel regolamento dovreste fare di tutto perchè non venga introdotto. Invitate un po’ di sindaci svizzeri che sono lì a pochi km da voi, per chiedere come funziona da loro, oppure il sindaco di Ortisei (BZ) dove dal 2006 hanno il referendum senza quorum.

    3. esempi di regolamenti attuativi li trovi in po’ in tutti i comuni, ma essendo scritti dai rappresentanti, tendono a creare percorsi farraginosi e poco collaborativi per i referendum (che infatti i rappresentanti non amano). Il migliore regolamento attuativo è quello proposto e scritto da Mehr Demokratie di Bolzano (Stephan Lausch e Thomas Benedikter gli autori) che è disponibile qui sotto. E’ un regolamento pensato dalla parte dei cittadini. C’è l’obbligo di informazione da parte delle autorità con l’opuscolo informativo inviato a tutti i votanti, rimborso spese come per le competizioni elettorali anche per quelle referendarie e tanti accorgimenti piccoli e grandi che fanno di questa proposta il migliore regolamento attuativo, da cui scopiazzare a piene mani.

    Download referendum miglioramento democrazia diretta bolzano Version 1
  • Scrivi un commento

    Email (non verrà pubblicata) (obbligatorio)