14,958 views
  • I referendum Più Democrazia di Rovereto sono stati dichiarati ok. Ora aspettiamo la data della votazione.

    4 Febbraio 2009

    Tags:
    Postato in: referendum, rovereto

    ok

    ok

    di Paolo Michelotto

    Mercoledì 4 febbraio 2009 il Comitato dei Garanti del comune di Rovereto si è riunito ed ha stabilito che le firme raccolte per i referendum sono valide. Questo importante passaggio è stato superato. Ora il passo successivo è nelle mani del Sindaco Valduga, che in base al Regolamento dei Referendum ha 30 giorni di tempo per fissare la data delle votazioni.

    Noi chiediamo con forza che tale data coincida con le elezioni europee organizzate per il 6-7 Giugno.

    Questo per due motivi:

    1. Risparmio economico per l’ente comunale e per noi contribuenti (i referenda da soli comporterebbero 30-50.000 euro secondo l’ufficio elettorare comunale, abbinati alle elezioni europee, la spesa si ridurrebbe alla sola spesa della stampa delle schede)

    2. aumenterebbe la partecipazione dei cittadini, con minori rischi di invalidazioni dei referendum, rischi che comportano una spesa inefficace e un conseguente calo di fiducia negli strumenti di partecipazione democratica

    Per effettuare i referendum nello stesso giorno delle elezioni europee, è sufficiente modificare il Regolamento per l’esercizio dei diritti di Informazione e di Partecipazione

    Nell’articolo 28 comma 2 oggi dice:

    Art. 28 – Referendum ammessi – Data di effettuazione

    2. Le consultazioni referendarie vengono effettuate annualmente, riunite in un’unica giornata di domenica non in coincidenza con altre operazioni di voto.

    Basta cambiarlo così:

    Art. 28 – Referendum ammessi – Data di effettuazione

    2. Le consultazioni referendarie vengono effettuate annualmente, riunite in un’unica giornata di domenica non in coincidenza con altre operazioni di voto comunali o provinciali.

    Per aggiungere queste due parole “Comunali o Provinciali” basta la maggioranza semplice dei consiglieri comunali. Maggioranza che questa giunta ha e a cui probabilmente si associerebbero molti consiglieri dell’opposizione. Quindi risparmiare 30-50.000 euro e favorire la partecipazione è una scelta esclusivamente politica e dipende solo dalla volontà degli amministratori attuali.

    Questi i quattro quesiti referendari:

    http://www.cittadinirovereto.it/diario/i-quattro-quesiti-referendari/

  • Scrivi un commento

    Email (non verrà pubblicata) (obbligatorio)